Il 31 maggio incontro con Alfredo Provenzali, Fabio Tavelli e Ivan Zazzaroni

Ancora una prestigiosa manifestazione organizzata nel Campus Universitario di Fisciano da parte della Redazione Sportiva di Unis@und, la Web Radio istituzionale dell’Università degli Studi di Salerno. Martedì 31 maggio, a partire dalle ore 15:00 presso l’Aula delle lauree “Nicola Cilento” della Facoltà di Lettere e Filosofia, si terrà un’interessante tavola rotonda dal titolo “Dalle veline a internet, attraversando Nicolò Carosio e le pay tv: come cambia il racconto dell’evento sportivo”. L’evento vedrà la partecipazione di numerosi professionisti ed esperti del settore per portare all’attenzione degli studenti (e non solo) quanto il mondo dell’informazione e dell’intrattenimento sportivo sia cambiato nel tempo, naturalmente di pari passo con l’evolversi tecnologico dei mass media. Interverranno, infatti, lo storico radiocronista Rai di “Tutto il calcio… Minuto per minuto” Alfredo Provenzali, Ivan Zazzaroni (attualmente opinionista Rai e conduttore Radio DeeJay), oltre a uno dei volti più conosciuti del canale tv satellitare Sky Sport come Fabio Tavelli. Fornirà il proprio apporto “accademico”, infine, il Prof. Vittorio Dini, Direttore del Dipartimento di Sociologia e Scienza della Politica presso l’Università di Salerno. Sarà un importante momento di riflessione che s’intreccerà con la storia, l’innovazione tecnologica e la stretta professionalità legata alla figura del giornalista, commentatore e – perché no – intrattenitore sportivo. Un incontro arricchito, naturalmente, dalle testimonianze dei prestigiosi relatori presenti che, oltre a dire la loro, interagiranno anche con i presenti che vorranno proporre domande e considerazioni sull’argomento.

La partecipazione all'evento - che rientra anche nel calendario di "Intricati Intrecci" - da parte degli studenti iscritti al Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione o al Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione d'Impresa e Pubblica e quello in Teoria della Comunicazione, Audiovisivi e Società della Conoscenza, comporterà loro l'assegnazione di 1 CFU.